CAPODANNO IN TREKKING SULLE MADONIE – 30/31dicembre 1 gennaio

diapositiva1Trascorrere il Capodanno immersi tra la natura incontaminata e i piccoli borghi antichi delle Madonie dove la vita è ancora in armonia con i ritmi naturali della terra…
Un’opportunità unica per vedere luoghi mitici ancora da scoprire e conoscere, scorci naturalistici che incantano lo sguardo, circondati dagli elementi naturali e accolti dall’ospitalità degli abitanti del posto tra storia, cultura, tradizioni e gastronomia di sapori ancora autentici da gustare nella suggestione delle feste più belle dell’anno.
Un viaggio per tutti, grandi e piccini, amatori e appassionati da condividere per rivivere sensazioni, emozioni e benessere che i luoghi del nostro territorio sanno ancora donare.

 

Questo il programma per conoscere i luoghi e le escursioni, gli itinerari della meravigliosa esperienza che vi proponiamo, in collaborazione con ASD Madonie Outdoor.

wp_20150314_05430/12: arrivo in zona Petralia Soprana, luogo e orario dell’appuntamento da concordare con la guida. Escursione facile allo “stretto del Cigno”, sul fiume Salso, in prossimità della sorgente solfurea, luogo affascinante e di leggende passate e presenti. A seguire suggestiva passeggiata tra i borghi rurali di Petralia Soprana (sono 33), ad osservare la quiete e la sintonia con la natura che ancora oggi esiste in questi luoghi. Pranzo a sacco. Alla fine dell’escursione spostamento e sistemazione nella struttura ricettiva, cena e pernottamento. 
dsc_0028

31/12: Colazione. Spostamento a nei pressi dell’ospedale nuovo di Petralia Sottana, con i propri mezzi. Inizio escursione tra ponte San Brancato, in stile “romanico”, la balza di San’Otiero ed il castagno secolare di Taccarelle. Percorso ad anello, lunghezza circa 12 Km, dislivello 550 mt circa. Al rientro, breve visita a Petralia Soprana. Pranzo a sacco. Cena con brindisi a mezzanotte e pernottamento.

1/01: Colazione. Spostamento con i mezzi propri nei pressi di Gangi, Borgo più bello dl’italia del 2014. Escursione su monte San Calogero, rilievo gemello del Monte Marone, su cui sorge il centro abitato di Gangi. Nei pressi del quale è stato individuato il centro idrografico della Sicilia. Il percorso si snoda all’interno di un bosco naturale di roverella, castagni e frassini, lunghezza 4km, dislivello circa 300 mt. Pranzo a sacco. Pomeriggio visita del centro storico, tra le viuzze, le chiese, gli scorci dell’antica città medievale.

dsc_0004INFORMAZIONI:
Quota: €. 240 per gli adulti; €. 140 per i bambini < 11 anni;
La quota comprende: due pernottamenti comprensivi di prima colazione con sistemazione in agriturismo, cena del 30, cena con brindisi del 31, colazioni a sacco del 31 e del 1, organizzazione e guida.
La quota non comprende: eventuali biglietti di ingresso, le spese di trasporto, la colazione a sacco del 30, tutto ciò che non è espressamente specificato in “la quota comprende”.
Equipaggiamento necessario: scarpe da trekking, abbigliamento idoneo alla stagione, giacca antivento/antipioggia, zaino, copricapo caldo, guanti, Catene da neve a bordo o pneumatici invernali.
Equipaggiamento consigliabile: macchina fotografica, bastoncini per chi è solito utilizzarli.
NOTE:
la sistemazione sarà in agriturismo. In caso di esaurimento posti, in albergo o B&B tra Gangi e le Petralie.
la stanza singola ha un supplemento di €. 20,00 a notte, (salvo disponibilità).
il programma sarà confermato al raggiungimento del numero minimo di 10 partecipanti adulti.
Il programma potrebbe subire delle variazioni e/o cancellazioni a discrezione della guida ed in caso di avverse condizioni meteo.
Le famiglie composte da almeno 3 elementi avranno un trattamento scontato, chiedendo la quotazione a loro riservata.

Info e prenotazioni Vincenzo 347.3237734, oppure scrivere a vincenzo@ariaterra.com
Per confermare la prenotazione è necessario il versamento di un acconto di €. 100 a persona entro il 22 dicembre.

Unione Europea
GAL ISC Madonie
Leader
Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali
iProgramma di sviluppo rurale
Regione Siciliana Assessorato delle risorse agricole e alimentari
Cammini francescani in Sicilia